• Pagine

  • Piano Nazionale Scuola Digitale

    pnsd

    • Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessivadi innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale.
    • Il PNSD è un Piano a valenza pluriennale che indirizza concretamente l’attività di tutta l’Amministrazione, con azioni già finanziate che saranno prese in carico dalle singole Direzioni del Ministero per l’attuazione.Esso contribuisce a “catalizzare” l’impiego di più fonti di risorse a favore dell’innovazione digitale, a partire dai Fondi Strutturali Europei (PON Istruzione 2014-2020) e dai fondi della legge 107/2015 (La Buona Scuola).
    • Il documento ha funzione di indirizzo; punta a introdurre le nuove tecnologie nelle scuole, a diffondere l’idea di apprendimento permanente (lifelong learning) ed estendere il concetto di scuola da luogo fisico a spazi di apprendimento virtuali.
    • Il PNSD rappresenta un Piano di innovazione che non è solo strutturale ma anche di contenuti, ma soprattutto prefigura un nuovo modello educativo della scuola nell’era digitale.
    • Il PNSD è una delle linee di azione della legge 107/15, “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti” (nota come “La buona Scuola”).

     L’art. 1 comma 58 della Legge 107/15 definisce gli obiettivi strategici del PNSD:

    a)    realizzazione  di  attività  volte   allo   sviluppo   delle competenze   digitali   degli   studenti,   anche    attraverso    la collaborazione con università,  associazioni,  organismi  del  terzo settore e imprese, nel rispetto dell’obiettivo di  cui  al  comma  7, lettera h);

    b)    potenziamento  degli  strumenti  didattici  e   laboratoriali necessari a migliorare la formazione  e  i  processi  di  innovazione delle istituzioni scolastiche;

    c)    adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati,  nonché’  lo scambio di informazioni tra  dirigenti,  docenti  e  studenti  e  tra istituzioni scolastiche ed educative e  articolazioni  amministrative del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;

    d)    formazione dei docenti per l’innovazione didatticasviluppo della cultura  digitale  per  l’insegnamento,  l’apprendimento  e  la formazione delle competenze lavorative,  cognitive  e  sociali  degli studenti;

    e)    formazione   dei   direttori   dei   servizi   generali    e amministrativi, degli assistenti amministrativi  e  degli  assistenti tecnici per l’innovazione digitale nell’amministrazione;

    f)      potenziamento  delle  infrastrutture  di  rete,  sentita   la Conferenza unificata di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281,  e  successive  modificazioni,  con  particolare riferimento alla connettività nelle scuole;

    g)    valorizzazione delle  migliori  esperienze  delle  istituzioni scolastiche anche attraverso la promozione di una rete  nazionale  di centri di ricerca e di formazione;  

    h)    definizione dei criteri e delle finalità  per  l’adozione  di testi didattici  in  formato  digitale  e  per  la  produzione  e  la diffusione di opere e materiali  per  la  didattica,  anche  prodotti autonomamente dagli istituti scolastici.

     

    L’azione #28del PNSD prevede la nomina di un docente ad “animatore digitale” ossia un docente che deve elaborare progetti ed attività per diffondere l’innovazione nella scuola secondo le linee guida del PNSD.

    Il suo profilo è rivolto a:

    FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola attraverso l’organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative;

    COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.

    CREAZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.

    Iniziative per il Piano Nazionale Scuola Digitale

    Per saperne di più consulta i seguenti siti:

     Sito web MIUR – Piano Nazionale Scuola Digitale

     Tutto il Piano Nazionale Scuola Digitale piano spiegato in 35 punti

    Allegato pnsd web

    741 visite totali, 2 visite oggi

  • Links Utili

  • Contatti

    Indirizzo:
    Viale Gramsci, 44
    76123 - Andria (BT)

    Telefono:
    0883 246418

    Fax:
    0883 292429

    E-mail: baee19800r@istruzione.it

    PEC: baee19800r@pec.istruzione.it

    CF:
    90095070729

    Codice Univoco Fatture Elettroniche:
    UFO9X8

  • © Fabio Sardano
    Referente: Marcella Girasoli