• Pagine

  • PON – “Fiabe… in scena 2″ (classi terze)

    PON – “Fiabe… in scena 2″ (classi terze)

    Sono giunte a conclusione le attività del modulo “Fiabe …in scena 2”, previste nell’ambito del progetto PON “Io nel “mondo” della scuola”, che hanno coinvolto venti bambini delle classi terze.

    Gli stessi sono stati impegnati nella lettura animata e analisi di fiabe classiche. Come piccoli scrittori, ne hanno inventate nuove,  utilizzando la fantasia e diverse tecniche di scrittura creativa, tra le quali l’ “insalata di fiabe”. Questa tecnica, descritta da Rodari come un esercizio di scrittura particolarmente adatto alla loro età, consiste nel mescolare personaggi ed elementi di fiabe famose in una nuova fiaba.

    Dopo aver inventato le fiabe, i bambini le hanno scomposte in sequenze che hanno rappresentato a seconda di come ognuno di loro immaginava luoghi e personaggi.

    Poi hanno creato il Kamishibai, piccolo teatrino della tradizione giapponese, utilizzando materiale di riciclo. Con il Kamishibai hanno raccontato le nuove fiabe unendo voce e disegno. La parola Kamishibai significa in giapponese “teatro di carta”. Mentre il narratore racconta la storia, scorrono le tavole illustrate della fiaba che sta narrando.

    Il loro lavoro  è confluito in una rappresentazione finale durante la quale il pubblico ha visionato foto e video dei bambini all’opera, durante lo svolgimento delle attività del PON, accompagnato da scene di fiabe in pillola,  rivisitate da loro stessi: “Biancaneve e i Sette Nani” e “Le quattro Cappuccette Rosse”

    Ai bambini partecipanti e ai loro genitori un messaggio importante da parte delle insegnanti: narrare e ascoltare fiabe  è un’operazione che consente di veicolare emozioni, un incontro tra persone che stabiliscono un dialogo, contatto e complicità. Attraverso le sfide e le paure che le fiabe nella fattispecie descrivono, l’adulto parla al bambino delle difficoltà di crescere e diventare grandi. Con una grande sollecitazione emotiva, il bambino sviluppa o potenzia la capacità di ascolto, di attenzione, comprensione e apprendimento. Un invito alla lettura, dunque, in particolare alla lettura di fiabe, dalla quale i bambini del modulo “Fiabe… in scena 2” sono partiti per avviare le attività realizzate.

    Per concludere, una citazione di Albert Einstein come invito alla riflessione: “Se volete che un bambino sia intelligente leggetegli delle fiabe. Se volete che diventi più intelligente, leggetegli più fiabe”

    Inss. Antonia Vurchio e Antonia Columella




    1,499 total views, no views today

  • Sportello d'ascolto
  • Links Utili

  • Contatti

    Indirizzo:
    Viale Gramsci, 44
    76123 - Andria (BT)

    Telefono:
    0883 246418

    Fax:
    0883 292429

    E-mail: baee19800r@istruzione.it

    PEC: baee19800r@pec.istruzione.it

    CF:
    90095070729

    Codice Univoco Fatture Elettroniche:
    UFO9X8

  • © Fabio Sardano
    Referente: Marcella Girasoli